E’ nata a Novoli (Le) dove attualmente vive e lavora. Nel 1983 si diploma al Liceo Artistico Statale di Lecce e nel 1986 si specializza in Grafica Pubblicitaria e Illustrazione Editoriale. Avendo intrapreso sin da giovanissima la sua carriera artistica, ha al suo attivo 130 mostre in molte città italiane ed estere: ad Atlanta, New York Miami, Parigi, Puy L’Eveque, Bruxelles, Avignon.
Pittrice, ritrattista, grafico pubblicitario, i suoi interessi si allargano alla scultura, al design ed alla scenografia.

Premi e riconoscimenti

Nel 2017 L’Associazione Culturale Noi che l’Arte Bari – Milano le conferisce la qualifica di socio onorario.

Nel 2011, vince la selezione per un progetto d i design della Whirlpool e partecipa con una personale e con l’opera selezionata all’Innovative Tradition Art&Design del Fuori Salone di Milano 2012.

Riceve il Premio David di Michelangelo 2010.

Nel 2006 l’A.I.D.M. e Sinergie le assegnano il Premio Eunomia (Premio Nazionale alle eccellenze femminili in campo artistico, culturale e scientifico).

Nel 2003 il Musée De La Grande Loge de France di Parigi le conferisce Medaille d’Honneur per meriti artistici.

Nel 1998 vince Kontemporanea ’98 – Rassegna e Premio al Castello Carlo V di Lecce.

Nel 1997, vince “SoloArte” Premio Internazionale D’Arte Contemporanea, presso l’Auditorium Diocleziano di Lanciano (Chieti).

Dal 1986 disegna e dipinge fiabe, illustrazioni, e copertine di romanzi e saggi per le case editrici: Malipiero, Il Parametro, Manni, Piero Lacaita Editore, Edizioni Del Grifo, La Mongolfiera, Edizioni San Paolo, Edizioni Laterza.

 

Eventi ed Opere pubbliche

Nel 2016 con La Callas Oubliee ( opera di Dario Fo e Franca Rame) espone a Saint Martial – Avignon (France).

Nel 2016 Artista Fòcara e 2015 – 2016 Direttore artistico di Fòcara Arte.

Nel 2013 la scrittrice Maria Concetta Cataldo scrive il romanzo Un volto dal tempo per le Edizioni Laterza Bari, ispirato da una sua opera.

Nel 2011 dipinge su commissione il ritratto del Beato Giuseppe Spoletini, verrà collocato nella Chiesa di S. Francesco a Ripa (accanto alla cappella Altieri dove risiede il monumento della Beata Ludovica Albertoni del Bernini) Roma.

Nel 2010 il Maestro Francesco Libetta compone e dedica a Francesca Mele un ritratto in quattro tempi dal titolo Sonata per violino e pianoforte inciso sul CD L’albergo delle Grazie nel 2011 da Aylen Pritchin.

Nel 2009 le viene commissionato un trittico absidale di grandi dimensioni: Annunciazione, Trasfigurazione e Cena di Emmaus per la Chiesa di S. Antonio Abate di Carmiano (Le). Vengono realizzate ed installate sull’altare maggiore nel mese di aprile 2010.

Nel 2007 realizza due opere scenografiche per la piece teatrale Henri IV di Luigi Pirandello, per la regia di Massimiliano Verardi al Théatre du Nord > Ouest, Parigi.

Nel 2001 realizza dieci opere scenografiche per lo spettacolo Petali di Veronica Frisotti e Alessandro Molin al Teatro Politeama Greco di Lecce.

Nel 1998 progetta e realizza tre vetrate istoriate per la Chiesa del Sacro Cuore di Lecce.

Partecipa ad Atlanta Art Buyers Caravan 1995 – Euro Artexpo Fiera di Verona 1995 – Artexpo Javits Convention Center di New York 1996 – Personale Arte Padova 1997– Noel Ferrara1997 – Arte Roma 1997– Expo Arte Bari 1998– Personale Kontemporanea Paris 1998 – Personale Artistika Galatina 1998 e 1999 – Personale Arte Padova 2006 – Personale Expo Arte Mediterraneo Cosenza 2006 – Personale Catania Arte Fiera 2007– Personale Agrigento Arte, segnali del tempo 2007 – Personale ExpoArte Bari 2012 e 2013.Tra le personali più importanti si annoverano, nel 1996, Il volo dell’Ippogrifo al Palazzo Scipione Ammirato a Lecce ed in seguito al Castello Aragonese di Otranto. Pubblica il catalogo Il volo dell’Ippogrifo.